L’invito, con l’arrivo dell’estate, ad andare a respirare in collina, fra le mura in pietra, i boschi, le pergole e i giardini. Tutta la settimana, lunedì compreso.

Ecco arrivato il caldo dell’estate e il Castello di Gropparello, in provincia di Piacenza, accoglie ogni stagione con gioia, perché ognuna di esse porta con sé memorie sensoriali che ci rinnovano e ci ricaricano.
Così l’estate è il frinire delle cicale e dei grilli, il canto degli uccellini, il gracidare delle rane, l’aria tremula nella calura e l’ombra ristoratrice delle chiome degli alberi. Insomma un paesaggio che vive fra le pagine della letteratura e che qui si può assaporare per davvero.
Ecco le proposte che il Castello di Gropparello offre ai visitatori.

LA VISITA NATURALISTICA ALLE GOLE DEL VEZZENO
In settimana puoi abbinare alla visita al castello una bellissima escursione nelle Gole del Vezzeno.
I camminamenti scavati nella roccia, un tempo utilizzati per la ronda dei soldati, divennero in seguito passeggiata romantica. Qui, infatti, nell’orrido scavato dal Vezzeno, fra rocce impervie e boschi incontaminati, si spalanca l’immensa bellezza del giardino sublime. Piante rare, fioriture spontanee, leggende del folklore, roccia ofiolitica, un misterioso altare celtico, una grotta segreta sotto alle mura del castello…
La puoi prenotare all’alba per avvistare gli animali selvatici oppure alle 10:00 del mattino se la vuoi prendere con calma
Ore 6:00 – costo € 15 a persona, minimo 4 persone
Ore 10:00 – costo € 10 a persona, minimo 2 persone

LA VISITA STORICA AL CASTELLO
come completamento della tua mattinata a Gropparello
Uno dei castelli più antichi d’Italia, con torri su livelli diversi e circondato da un parco all’inglese di incomparabile bellezza…. Questo è il castello carolingio di Gropparello
VISITE NOTTURNE AL CASTELLO
TUTTI I SABATI ORE 22:30 SU PRENOTAZIONE
Una serata piena di magia e di misteri
Abbina la cena romantica alla visita notturna al castello. Nel buio del crepuscolo il castello si tinge di un prezioso mistero. Vi racconteremo lo splendore delle famiglie che lo hanno tramandato nei secoli, e nell’intimità della notte sarà più facile immaginarlo vivo e abitato. Uno di noi vi accompagnerà, raccontando nell’aria ovattata di sogni, mentre il canto degli uccelli notturni vi sorprenderà con la sua strana misteriosa malia. Attraverseremo il cortile, saliremo dallo scalone nella luce dorata dei fari notturni. Percorreremo le sale e mentre entreremo nel vivo dei racconti, vi sembrerà quasi di vedere una anziana fantesca in cuffia e vestaglia fare il giro dei lumi per spegnere le fiammelle una dopo l’altra, in una atmosfera da romanzo ottocentesco. I signori si sono già ritirati nelle belle camere confortevoli e ornate.

Una lampada illumina appena la stanza, preparando gli occhi al sonno. Le coperte profumate di bucato, di lavanda e di sole evocano paesaggi dell’anima e le gaie risa dei bambini che corrono nei prati. Il cotone delle lenzuola è fresco, nell’aria frizzante della sera. Alla luce delle candele i tessuti damascati emanano bagliori luminescenti. I signori dormiranno sogni dorati, mentre fuori nel bosco canta il barbagianni e nel torrente gracidano le rane. E noi vi raccontiamo la leggenda che parla degli amori di Rosania e Lancillotto, delle guerre combattute per la gloria, del sangue che scorre per gli interessi di un signore, delle gelosie e dei tradimenti della serva Verzuvia, della fine terribile della giovane e bella contessa, murata viva dal marito nel segreto buio delle rocce scavate…
La visita guidata dura circa 1h:15’ e interessa i giardini, i cortili, le sale e le antiche cucine e la Torre che domina la valle.
Ore 11:30 e 15:30 Visita diurna € 10,00
Ore 22:30 del sabato Visita notturna € 15,00

DAL GIOVEDI ALLA DOMENICA CUCINIAMO PER VOI!
La giornata riserva ancora tante sorprese. Il centro pulsante di ogni luogo di ospitalità è sempre la cucina. Il nostro sogno di emozioni ed esperienze ha uno dei suoi punti strategici proprio nella Taverna Medievale, il ristorante che sorge nel parco della proprietà. Qui la castellana Maria Rita Trecci Gibelli e la Chef Paola Capra, affiancata dalla nostra Sous Chef Francesca Gibelli, hanno creato un mix di innovazione, tradizione e cucina storica, unendo fantasia, arte e prodotti locali a km zero davvero genuini. Fra le cose più speciali vi segnaliamo la selezione di formaggi di capra di Capriss, le verdure dell’orto di Johanna disponibili solo in estate e ricchissime di varietà e freschezza (garantito un viaggio straordinario a ritroso nel tempo!), le uova delle galline felici di Biofilia, i vini dei Contadini Resistenti, le paste fatte in casa, il filetto di manzo irlandese che si scioglie in bocca e per i veri golosi lo gnocco fritto con i salumi piacentini. Grande impegno anche nello sviluppo dei piatti vegetariani, vegani, gluten free e senza lattosio.
Per scoprire i menu www.tavernamedievale.com/menus-1
info@castellodigropparello.itwww.castellodigropparello.net – 0523855814