Il 2022 a Bruxelles si apre all’insegna di un nuovo palinsesto di eventi ed iniziative che regalano un viaggio attraverso il passato, il presente e il futuro della Capitale delle Capitali, con un unico denominatore comune: il carattere sempre alternativo e anticonformista della città.

KBR Museum (credits visit.brussels – Eric Danhier)

PASSATO: ESPOSTI AL PUBBLICO I MANOSCRITTI DEI DUCHI DI BORGOGNA DEL XIV-XV SECOLO
Per un viaggio indietro nel tempo, il KBR Museum di Bruxelles ha finalmente aperto al pubblico un vero e proprio tesoro nascosto: la collezione di manoscritti dei Duchi di Borgogna risalenti al XIV-XV secolo, perfettamente conservati. Esposti nell’incantevole cornice della cinquecentesca Cappella di Nassau e nelle sale adiacenti, i volumi raccontano un’epoca di grande splendore e talento artistico. Oltre all’inestimabile valore storico e documentale, che permette agli studiosi di approfondire aspetti economici, politici, sociali e artistici del Rinascimento Fiammingo, sono preziosi per la ricchezza delle miniature e la cura con cui sono stati realizzati.
Mont des Arts 28, 1000 Brussels
https://visit.brussels/site/it/event/KBR-museum

Galila’s P.O.C. (credits pagina Facebook Galila’s P.O.C.)

PRESENTE: ALLENARE IL PENSIERO LATERALE GIOCANDO CON L’ARTE CONTEMPORANEA
Se Bruxelles si colloca a pieno titolo tra le città più eclettiche e anticonvenzionali d’Europa, uno dei nuovi indirizzi da non perdere è “Galila’s P.O.C (Passion, Obsession and Collection)”, una raccolta di oltre 400 opere d’arte ad opera di Galila Barzilaï Hollander, appassionata padrona di casa che si definisce “artholic”, dipendente dall’arte. Ricavata all’interno di un edificio industriale degli anni ’50, non lontano dalla sede del WIELS, il centro d’arte contemporanea di Bruxelles, la collezione è il frutto di oltre 15 anni di viaggi e di incontri con artisti emergenti di ogni parte del mondo ed è organizzata intorno a una moltitudine di temi eterogenei, che spaziano dal riciclo alle angurie, dagli occhi alle religioni. Accompagnati in prima persona dalla stessa Galila, i visitatori possono immergersi in un’atmosfera stravagante, condividere la passione per l’arte e stimolare il pensiero laterale: possono ad esempio leggere una sedia o sedersi su un libro, scoprendo nuove e dirompenti prospettive della realtà!
Van Volxem Avenue 295, 1190 Brussels
https://galilaspoc.com/

Beurs Bourse (credits visit.brussels – (c) Olivier van de Kerchove)

FUTURO: BEURS BOURSE, IL NUOVO VOLTO DEL PALAZZO DELLA BORSA DAL 2023
Realizzato alla fine del XIX secolo, il Palazzo della Borsa è impreziosito dalle decorazioni eseguite da un giovane Rodin e, dopo aver ospitato per più di un secolo la sede del mercato azionario, è oggi oggetto di un intervento di ristrutturazione destinato a spalancarne le porte al pubblico, dando un nuovo volto al centro storico della città. Il progetto vedrà la luce nel 2023 e ospiterà una galleria centrale, un ristorante, una brasserie, sale espositive, un centro congressi e una terrazza con skybar panoramico. Il secondo e il terzo piano saranno interamente dedicati al “Belgian Beer World”, centro espositivo permanente sulla cultura della birra belga che finalmente troverà spazio proprio nel luogo dove sarebbe sepolto il leggendario re della birra Gambrinus. Dal piano terra si potrà infine accedere a “Bruxella 1238”, sito archeologico che custodisce i resti del monastero francescano sul quale è stato realizzato il palazzo.
Place de la Bourse, 1000 Brussels
www.beursbourse.be

Visit Brussels è l’ente di promozione del turismo della Regione di Bruxelles. Il suo obiettivo è ampliare e consolidare l’immagine della capitale di 500 milioni di europei: al suo interno collaborano 6 dipartimenti che si occupano di aspetti specifici. Il reparto Meetings & Conventions progetta l’organizzazione di congressi nei settori associativo, medicale, corporate e scientifico. Il dipartimento Cultura e Turismo promuove la ricchezza del patrimonio artistico della città e valorizza il suo tipico stile di vita, mentre il reparto Promozione delle Vendite collabora con i professionisti della filiera turistica come tour operator, agenti di viaggio e incentive house. Fanno parte dell’ente anche la sezione Comunicazione, che progetta e realizza siti internet, supporti offline e gadget, Grandi Eventi, che organizza feste, eventi culturali e sportivi, ed infine il reparto Cinema, che agevola le riprese cinematografiche in città. Dal 1° settembre 2017 Visit Brussels ha aperto una sede a Milano che ha lo scopo di sviluppare una strategia di promozione turistica dedicata al mercato italiano. https://visit.brussels/it